September 20, 2010

Maestro delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice - Caratteristiche


[Sede Apostolica Vacante]

[Conclave]

Durante la Sede Vacante:

- nelle Esequie (cf. OERP)

- durante le Congregazioni generali e nel periodo che precede il Conclave:

- è presente nelle Congregazioni generali e pone in atto, con l’aiuto dei Cerimonieri, quanto stabilito da queste, per la loro competenza, soprattutto riguardo alle Esequie e il Conclave, in modo che l’Ordo Exsequiarum Romani Pontificis e l’Ordo Rituum Conclavis siano attuati fedelmente (UDG n. 27)

- provvede alla preparazione di quanto necessario per lo svolgimento del Conclave.

Durante l’elezione del Romano Pontefice:

- dovrà avere alloggio entro i confini di cui al n. 43 della UDG [ivi si nominano sia la Domus Sanctæ Marthæ, dove certamente devono essere alloggiati tutti gli Elettori (cf. UDG n. 42), sia l’intero territorio della Città del Vaticano] (UDG n. 46)

- dovrà prestare giuramento e sottoscriverlo (UDG n. 47 e n. 48) circa il segreto assoluto con chiunque non faccia parte del Collegio dei Cardinali elettori, ma può colloquiare con essi (UDG n. 45)

- predispone e dirige la Messa per l’elezione del Romano Pontefice (UDG n. 49; ORC nn. 18-28); l’ingresso in Conclave e il giuramento dei Cardinali elettori (UDG n. 49; ORC nn. 29-41); pronuncia l’extra omnes prima dell’avvio delle votazioni per l’elezione del Pontefice (UDG n. 52, ORC n. 42-43)

- ogni giorno guida la Liturgia delle Ore per i Cardinali elettori, predispone, con l’aiuto dei Cerimonieri e dei Sacristi, le Concelebrazioni e le Celebrazioni della Messa dei Cardinali elettori (ORC n. 47)

- predispone la preparazione e distribuzione delle schede fatta dai Cerimonieri, non partecipa tuttavia alle votazioni dei Cardinali ma esce dalla Cappella Sistina prima che gli elettori abbiano cominciato a scrivere sulle schede (UDG n. 65; ORC nn. 50-51)

- viene chiamato, insieme ai Cerimonieri, al momento in cui i Cardinali Scrutatori devono provvedere a bruciare le schede (UDG n. 70; ORC n. 55) e tutti gli altri scritti di qualunque genere che i Cardinali elettori avessero con sé (UDG n. 71).

Avvenuta l’elezione del nuovo Romano Pontefice:

- è chiamato insieme ai Cerimonieri per essere presente all’accettazione del Romano Pontefice eletto, con funzioni di notaio, mentre i due Cerimonieri fungono da testimoni, redigendo un documento circa l’accettazione e il nome assunto (UDG n. 87; ORC nn. 58-61)

- nell’eventualità che si dovesse procedere all’Ordinazione episcopale deve predisporre tutto (ORC nn. 64-65)

- accompagna e aiuta il Pontefice eletto nella apposita stanza per assumere le vesti proprie (ORC n. 67) e guida i Cardinali nell’atto di ossequio e obbedienza (ORC nn. 68-73);

- guida il Pontefice eletto a dare la prima benedizione « Urbi et Orbi » (ORC n. 75; UDG n. 89).

---

Abbreviazioni

OERP = Ordo exsequiarum Romani Pontificis, Typis Vaticanis, 2000.

ORC = Ordo Rituum Conclavis, Typis Vaticanis, 2000.

UDG = Cost. Ap. Universi Dominici Gregis, circa la vacanza della Sede Apostolica e l’Elezione del Romano Pontefice, 22 febbraio 1996, Acta Apostolicae Sedis, 88 (1996), 305-343.

---

Ufficio Delle Celebrazioni Liturgiche Del Sommo Pontefice, Sede Apostolica Vacante. Storia - legislazione - riti - luoghi e cose, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2005, p. 220-221.

Ufficio Delle Celebrazioni Liturgiche Del Sommo Pontefice, Sede Apostolica vacante. Eventi e celebrazioni, aprile 2005, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2007, p. 620-621.